Londra ha inaugurato un nuovo format di fashion week digitale. Non saranno allestiti gli eventi dell’edizione maschile della London fashion week, e, a causa dell’attuale distanziamento sociale, è impossibile prevedere se a settembre si potrà organizzare una fashion week tradizionale ma, secondo quanto dichiarato dal British Fashion Council, dal 12 al 14 giugno verrà creata una piattaforma digitale dedicata sia agli addetti ai lavori sia ai consumatori finali, per presentare nuove collezioni per uomo e donna di marchi emergenti e griffe affermate. Si è scelto di lasciare massima flessibilità ai brand per quanto concerne il format di presentazione che includerà interviste, showroom digitali e podcast. I buyer potranno acquistare le nuove collezioni, ma anche stock della stagione in corso.

“È essenziale guardare al futuro e alle opportunità di cambiamento, collaborazione e innovazione. Molti dei nostri partner hanno sempre approcciato la London fashion week come piattaforma non solo legata alla moda, ma in grado di influenzare la società, l’identità e la cultura. Creando una fashion week culturale online, stiamo adattando l’innovazione digitale alle nostre necessità attuali e, allo stesso tempo, costruiamo uno showcase globale per il futuro. I designer potranno condividere le proprie storie e collezioni con una comunità globale più ampia. Ci auguriamo che, nonostante il momento delicato, ci siano molte fonti di ispirazione. D’altronde è ciò per cui è conosciuta la moda inglese”, ha dichiarato Caroline Rush, CEO del Bfc.

Recentemente, Shanghai e Tokyo hanno sviluppato online le proprie fashion week. Durante l’ultima edizione di Milano Moda Donna, conclusasi un giorno prima del previsto proprio a causa dell’allerta Coronavirus, l’iniziativa ‘China, we are with you’ lanciata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana ha raggiunto oltre 16 milioni di utenti cinesi, che hanno seguito online le sfilate trasmesse in streaming su Tencent. L’iniziativa di Londra rappresenta però il primo esperimento di piattaforma digitale che ingloba l’intero calendario di una delle principali capitali della moda.