Amazon ha annunciato l’espansione di Transparency in Italia, Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, India e Canada. Transparency è un servizio di tracciabilità del prodotto che permette la creazione di un codice univoco per ogni unità. I brand applicano questo codice ai loro prodotti e Amazon, ogni volta che uno di questi articoli viene ordinato, esegue la scansione del codice e lo verifica per garantire che solamente le unità autentiche raggiungano i suoi clienti. I clienti, con un’app per dispositivi mobili, possono a loro volta leggere il codice e verificare l’autenticità dei prodotti. Il codice Transparency può essere utilizzato dai brand anche per comunicare informazioni univoche relative a ogni unità prodotta, come la data ed il luogo di produzione o gli ingredienti.

L’evoluzione del fatturato di Amazon: 2014-2017
Ricavi
(in mln di $ Usa)
Ricavi
del gruppo
(in mln di $ Usa)
Reddito netto
del gruppo
(in mln di $ Usa)
Nazioni
di esercizio
CARG
(in %)
201470.08088.988-2411425,8
201579.268107.0065961420,8
201694.665135.9872.3711417,6
2017118.573177.8663.0331418,0

Fonte: Deloitte

Più di 4.000 brand sono già registrati su Transparency negli Stati Uniti e centinaia di aziende continuano ad iscriversi al servizio ogni mese. Sono già stati generati oltre 300 milioni di codici univoci, consentendo ad Amazon di bloccare in modo proattivo oltre 250.000 prodotti contraffatti prima che raggiungessero i clienti. La tracciabilità di ogni singolo prodotto è il modo più efficace per affrontare e prevenire la contraffazione lungo tutta la filiera di distribuzione e l’espansione geografica di Transparency rappresenta il più recente investimento di Amazon in soluzioni tecnologiche scalabili per fornire ai suoi clienti solo prodotti certificati.

“La contraffazione è un problema per l’intera industria, con riferimento sia alle vendite online che offline.” ha commentato Dharmesh Mehta, Vice President Customer Trust and Partner Support di Amazon. Abbiamo creato Transparency per fornire ai brand una soluzione semplice e scalabile che permetta tanto ai brand quanto ad Amazon di verificare l’autenticità dei prodotti lungo la filiera di distribuzione, impedendo che prodotti contraffatti possano raggiungere i clienti.”